Tutto chiede salvezza

logochi

Daniele ha vent’anni e questa è un’estate che non dimenticherà. Uno stanzone d’ospedale, con sei letti, è il luogo dove si ritrova quando si sveglia. Non ha idea di come ci sia arrivato, finché gli viene comunicato che è stato disposto per lui un TSO: trattamento sanitario obbligatorio, dopo che è stato colto da una … Leggi tutto

È facile parlare di disabilità (se sai davvero come farlo). La comunicazione giusta per un mondo inclusivo

logochi

C’è un modo «corretto» per parlare di disabilità? Quali sono gli errori più comuni che non sappiamo di commettere? I disabili sono «persone speciali» o semplicemente «persone»? Ma soprattutto, perché le parole dovrebbero contare più dei fatti? La disabilità può essere raccontata in modo giusto, e quindi neutro, facendola scomparire dal nostro punto di vista, … Leggi tutto

Chi manovrava le Brigate rosse?

chi-manovrava-le-brigate-rosse-storia-e-misteri-dell-hyperion-di-parigi-scuola-di-lingue-e-centrale-del-terrorismo-internazionale-296195

Articoli, saggi, inchieste giudiziarie, sentenze, testimonianze: abbondano analisi e ricostruzioni sulla più potente e sanguinaria organizzazione terroristica italiana, le Brigate rosse. Eppure sono ancora molte le lacune, i passaggi non chiariti, i personaggi rimasti nell’ombra. Con questo libro, il giudice Rosario Priore, protagonista di alcuni dei più importanti processi della nostra storia, e il giornalista … Leggi tutto

Destra estrema e criminale. Da Stefano delle Chiaie a Mario Tuti, dai fratelli Fioravanti a Massimo Carminati…

logochi

Assassini e terroristi, picchiatori e rapinatori, ergastolani e sognatori. Sono i protagonisti di questo volume: diciassette personaggi uniti dall’ideologia fascista, dal rifiuto dei valori borghesi e da un filo ininterrotto di sangue che attraversa trent’anni di storia contemporanea. Una storia che si porta dietro il peso di generazioni sospese tra la forza degli ideali e … Leggi tutto

Lettera a una professoressa

lettera-a-una-professoressa-libro-83469

La profonda, anche se scomoda, obbedienza alla Chiesa, la fedeltà alla propria parrocchia, il rifiuto di strumenti potenti e consumistici (televisione, cinema, bar…) e l’esclusiva dedizione di don Milani alla gente del suo popolo, hanno fatto di Barbiana il luogo dell’incarnazione e della sovranità suprema raggiungibile dall’uomo. Contro la natura classista dell’istituzione scolastica italiana, Lettera … Leggi tutto

Skip to content